Museo Stibbert: il «caso» Rinaldeschi in un libro e dipinto
Il Giornale della Toscana, 31-10-2006, ––
Oggi (alle 17) al Salone delle Feste del Museo Stibbert (via Montughi 4, Firenze) Antonio Paolucci e Andrea Zorzi presenteranno il volume di William J. Connell e Giles Constable Sacrilegio e redenzione nella Firenze rinascimentale. Il caso di Antonio Rinaldeschi (edizioni Polistampa, pp. 132, euro 14). Saranno presenti gli autori e l’editore. Nell’occasione sarà anche presentato il restauro recentemente ultimato del dipinto Storia di
Antonio Rinaldeschi (Firenze, 1502) delle collezioni Stibbert. Il volume – risultato di ricerche condotte da Connel e Constable, due tra i massimi storici americani – racconta una singolare vicenda di blasfemia e repressione del Rinascimento fiorentino…
Tutto ebbe inizio con il rinvenimento di un manoscritto conservato alla Bancroft Library di Berkeley, da parte di Connell. Lo storico americano si incuriosì del caso e lo espose
a Constable, che si ricordò del dipinto che narrava la stessa vicenda, visto al Museo Stibbert di Firenze. Nel volume vengono analizzati con precisione degna di una indagine giudiziaria la triste vicenda del reo e il contesto cittadino nel quale essa si sviluppò, il clima religioso che rese possibile la nascita di un culto miracolistico per l’immagine profanata e il contesto sociale di Firenze dell’inizio del xvi secolo.
Sacrilegio e Redenzione nella Firenze rinascimentale
Il caso di Antonio Rinaldeschi