Il Mugnone e le sua tante deviazioni
Corriere fiorentino, 02-11-2021, Caterina Baronti
Il Mugnone e le sue tante deviazioni
Numerosi, come gli affluenti di un fiume, sono gli argomenti d’interesse del fiorentino Pier Paolo Benucci ma quelli riguardanti il suo territorio, adesso, sono confluiti tutti nel suo ultimo libro «Il Mugnone e i torrenti scoperti o tombati di Firenze» (Sarnus). Benucci
parte da una doppia origine: quella della città Florentia, nata dopo la famosa battaglia di Anzio, a seguito del suicidio di Antonio e Cleopatra e dall’origine del Mugnone, o per meglio dire fonte, che, come spiega, non ha una vera e propria sorgente ma nasce per il confluire di molte acque di superficie in una valle. Seguendo il
flusso ordinato della spiegazione, il lettore è trasportato nella storia della città, resa più vivida grazie ai disegni e alle carte geografiche, e nel corso del Mugnone, che ha anche subìto numerose deviazioni nel corso del tempo. Un testo dettagliato che va ad arricchire le nostre conoscenze.
Il Mugnone e i torrenti scoperti o tombati di Firenze