Gastone Nencini raccontato dal figlio Giovanni
Toscana Oggi, 29-03-2020, ––
Il 1960 è un anno fondamentale per il grande ciclista Gastone Nencini, che vince il Tour de France dopo aver sfiorato il trionfo al Giro d’Italia. In un dialogo immaginario col giornalista Armand, il campione racconta sforzi, passioni, imprese, fortune e sfortune di quel Tour nel libro Sulla cresta dell’onda. Gastone Nencini e quel 1960 (Sarnus edizioni, pagine 144, euro 13). Parallelamente è ricostruita la storia
d’amore “clandestina” tra Nencini e Maria Pia, ragazza fiorentina che poi riuscirà a sposare e che diverrà madre di suo figlio. Il volume porta proprio la firma del figlio. Giovanni Nencini nasce a Firenze nel 1960, pochi mesi dopo la vittoria di suo padre al Tour de France. Dopo molti anni dedicati all’impegno politico e sindacale torna a coltivare la passione che il padre gli ha trasmesso: la bicicletta.
Collezionista di bici d’epoca, scrive articoli per riviste specializzate e si dedica con passione alla promozione e alla divulgazione del ciclismo eroico e dei suoi protagonisti. Il libro restituisce un ritratto commovente del ciclista e dell’uomo, raccontandoci allo stesso tempo un’epoca che, con l’avvento degli sponsor, segnò il passaggio dal ciclismo «eroico» a quello moderno. 
Sulla cresta dell’onda
Gastone Nencini e quel 1960