Flora spontanea delle Cascine
I ‘Fochi’ della San Giovanni, 01-01-2006, ––
È la storia dei 160 ettari del Parco delle Cascine a Firenze, che si estende per 3 km e mezzo, su una larghezza di circa 640 mt, e che vede le sue origini nel corso del secolo XVI, con l’acquisizione da parte di Alessandro I, e quindi da parte di Cosimo I de’
Medici, dei terreni occupanti le antiche ‘Cascine dell’isola’. Le prime aperture al pubblico furono disposte dal Granduca Pietro Leopoldo.
Le zone verdi seguirono un impianto settecentesco, con circa 19.000 piante costituite da lecci, olmi, tigli,
aceri, frassini e carpini, oltre che da un sottobosco non indifferente per la varietà delle circa 705 entità presenti. È interessante la guida periodica per poter osservare nei vari mesi dell’anno la flora spontanea con le sue molteplici fioriture.
Flora spontanea delle Cascine / Flore spontanée des Cascine
Un parco sul fiume / Un parc le long du fleuve