La Bibbia e gli aneddoti popolari
Corriere fiorentino, 09-08-2013, Gabriele Ametrano
Storie del mondo, di angeli e diavoli, re e soldati. «La Bibbia dei poveri» (Sarnus edizioni) torna in libreria dopo la sua prima stampa nel 1985. Esperto di tradizioni popolari, Carlo Lapucci ripropone questo volume che raccoglie
la più antica forma narrativa dell’uomo, quella orale. In queste pagine gli aneddoti, i detti e le vicende legate al patrimonio culturale di chi aveva intelligenza ma non istruzione. E come veniva chiamata l’iconografia
religiosa che nelle chiese e nei monasteri spiegava le Sacre Scritture, così questa «Bibbia» riporta alla luce la realtà popolare, carica di senso e concretezza, fondamento della cultura odierna.
La Bibbia dei poveri
Storia popolare del mondo