Le cattive ragazze di Puccini
La Nazione, 14-05-2009, Franco Riccomini
«GIACOMO PUCCINI e le cattive ragazze», è un libro dell’editore pratese Carlo Zella, scritot da Umberto Cecchi e illustrato con disegni di Antonio Possenti, «l’affascinante racconto di una notte con il giovanissimo Puccini che, per sbarcare il lunario,
suon il piano nel bordello della Dogana a Lucca. Erotismo, speranze e malinconie in una piovosa vigilia dei morti». Una notizia riportata dai biografi che Cecchi ha ripreso e poi ‘piegato’ alla sua inventiva e alla sua prosa accattivante. Una sorta di viaggio in bordello
dove nella seconda metà dell’Ottocento si suonava anche il pianoforte, fra piume di struzzo e l’aroma delle acque di lavanda. Penna e pennello ci accompagnano attraverso cento pagine da leggere d’un fiato. È già in libreria (12 euro).
Puccini e le donne
La famiglia, gli amori, la musica