A caccia di bugie in una raccolta pistoiese
La Repubblica, 17-06-2012, Gerardo Adinolfi
Ema e Duilio si ritrovano al “metato”, il luogo dove si essiccano le castagne. Trascorrono il tempo raccontando, o meglio, narrando. Ema e Duilio sono due abitanti de’ Le Piastre, un grumo di case in provincia di Pistoia che è diventato il paese, per eccellenza, della bugia. C’ è un’ Accademia, un Campionato e soprattutto ci sono storie e racconti popolari in bilico tra realtà e fantasia,
ricchi di personaggi controversi e simboli di un tempo che ormai non c’ è più. «Che storia ragazzi!...» è un romanzo fatto di racconti, è la storia delle storie, scritta da Luciano Corsini, giramondo e giornalista ed Emanuele Begliomini, «Magnifico Rettore» dell’ Accademia della Bugia. I personaggi del libro sono boscaioli, carbonari, ragazzi e contadini toscani che riportano
alla memoria tradizioni e valori degli abitanti piastresi, spesso dimenticati, ma mai passati di moda. Realtà e bugia vanno di pari passo, come insegna il libro, e spesso si confondono nei racconti della cultura popolare toscana. Storie diverse da quelle raccontate nei libri di scuola, ma per questo a volte più veritiere, come la vicenda autentica di Garibaldi, del Passatore e della Banca d’ Italia.
Che storia ragazzi!…
Racconti di cultura popolare