Letteratura: è morta Nada Giorgi, ispirò “La ragazza di Bube” di Cassola
Adnkronos, 24-05-2012, ––
È morta Nada Giorgi, la ragazzina di Pontassieve che innamorata di ‘Bube’, partigiano ribelle e coraggioso di Volterra, ispirò allo scrittore Carlo Cassola il celebre romanzo “La ragazza di Bube”, pubblicato da Einaudi nel 1960, lo stesso anno in cui vinse il Premio Strega. Nel 1963 dal libro venne realizzato il film con la regia di Luigi Comencini e come interpreti principali Claudia Cardinale, George Chakiris, Marc Michel e Dany Parìs. Giorgi si è spenta questa mattina all’ospedale di Ponte a Niccheri di Firenze all’età
di 85 anni. L’annuncio della scomparsa è stato dato dallo scrittore Massimo Biagioni, autore del libro “Nada. La ragazz di Bube”, pubblicato dall’editore Polistampa nel 2006.
Nata a Pontassieve (Firenze) il 25 gennaio 1927, per tutta la vita Nada Giorgi si è impegnata per rendere giustizia al marito Renato Ciandri, accusato ingiustamente, secondo lei, di omicidio per la vicenda della Madonna del Sasso, nei pressi di Firenze, in cui due carabinieri vennero disarmati e uccisi dalla folla e per la quale fu accusato lo stesso Ciandri.
Secondo Nada, Cassola aveva tradito la verità storica dei fatti di cui era stata testimone. Nel 2006 affidò a Biagioni, che raccolse la testimonianza diretta di Nada e documenti e foto inedite, la sua verità, dichiarando che finalmente era stata fatta giustizia ed era stato reso onore all’immagine del suo amato ‘Bube’. Il romanzo di Cassola “La ragazza di Bube”, attraverso la storia di due ragazzi innamorati Mara (Nada) e Bube illustra i problemi politici e sociali della guerra e della Liberazione in Val d’Elsa.
Nada
La ragazza di Bube