Gli antichi giochi raccontati da un autista di scuolabus
Metropoli, 06-01-2006, ––
Mettiamo che partecipiate a uno di quei telequiz che ormai invadono i pomeriggi casalinghi. Vi chiedono che cos’è uno Schioccapalle. Difficile. Bene, è un antico gioco di quando i ragazzini invece che con la playstation si
divertivano con le biglie. Era “un’arma” ad aria complessa molto ingegnosa nella sua semplicità: in un cilindro di legno di sambuco scorreva uno stantuffo di castagno che faceva partire, come proiettili, olive e coccole
di alloro.
“Si giocava a Schioccapalle” è il titolo di un libro appena edito dalla Polistampa (200 pagine, 12 euro) che fa rivivere i giochi e i passatempi appartenenti alla tradizione toscana del passato.
Si giocava a schioccapalle
Giochi, giocattoli e passatempi della tradizione toscana