Nel 150° della nascita di Puccini
La Cittadella, 22-01-2009, Dino Gatti
Fra i diversi “omaggi” a Puccini in occasione del 150° anniversario della nascita appena trascorso merita una particolare segnalazione un esauriente volume pubblicato a cura delle Edizioni Polistampa di Firenze, con accluso un CD di esecuzioni pianistiche. È risaputo che una delle ragioni del successo del Maestro lucchese è la presenza dei personaggi femminili nelle sue opere, grandi donne protagoniste, creature vive, come Mimì, Musetta, Tosca, Butterfly,
Liù... In questo volume il musicista, fra l’altro, viene visitato nel suo mondo interiore. Oltre a Elvira, Sybil, Josephine e altre ispiratrici di stupende creazioni musicali, nella vita di Puccini vi furono le donne della sua famiglia, prima fra tutte la madre, vedova a soli 33 anni, la donna più importante per lui, che dedicò l’intera vita al suo futuro. Nel volume viene dato ampio spazio anche alle sorelle del Maestro, in particolare alla quinta
figlia della famiglia, Iginia, che a soli diciannove anni divenne monaca Agostiniana, ispiratrice del personaggio di suor Angelica. Il libro, di oltre cento pagine, comprende tre capitoli: Le donne nella famiglia, Le altre donne e Le donne nella musica, più una guida al CD che comprende sedici brani salottieri di Bellini, Donizetti, Rossini, Verdi, Leoncavallo, Catalani e dello stesso Puccini giovanile, nella brillante esecuzione del pianista Giuseppe Tavanti.
Puccini e le donne
La famiglia, gli amori, la musica