Viva la letteratura. Con un po’ d’ironia
Il Corriere fiorentino, 14-12-2008, Gabriele Ametrano
L’idea è sempre quella: sulle pagine dei saggi si deposita, più che altrove, la polvere. Molte volte le sezioni delle librerie dedicate agli approfondimenti assomigliano a lande deserte. Come avvicinarsi allora, evitando lo sbadiglio? Cominciando con argomentazioni che attraversano società e religione, L’Italia delle famiglie sociali di Piero Bargellini (Pagliai Editore, 9 euro) propone una serie di osservazioni originali sulla contemporaneità e la sua influenza nella struttura familiare. Uno sguardo trasversale sul destino dell’uomo occidentale e la sua rappresentazione letteraria è contenuta anche nella nuova pubblicazione di Romano Luperini, L’incontro e il caso (Laterza, 35 euro). Un’originale ricerca storica è stata quella di Luca Scarlini in Lustrini nel regno dei cieli (Bollati Boringhieri, 13 euro): ritratti di evirati cantori, dal celeberrimo Farinelli a voci sconosciute che ebbero destino d’ombra e di disgrazia. Per rimanere sempre in tema musicale, il centocinquantesimo
anniversario della nascita di Giacomo Puccini ha prodotto alcuni approfondimenti sul grande maestro, come Giacomo Puccini. Luoghi e sentimenti e Puccini e le donne. La famiglia, gli amori, la vita, entrambi editi da Polistampa (20 e 18 euro) e firmati da Oriano de Ranieri e Mauro Lubrani. Agli appassionati di letteratura consigliamo il colto e divertente Rifare il verso di Gino Tellini (Mondadori, 12 euro): una spassosa passeggiata lunga otto secoli alla riscoperta di autori come Boccaccio, Manzoni, Leopardi e tanti altri scrittori che hanno “rifatto il verso” a illustrissimi colleghi. Altro saggio divertente è Storia (parecchio alternativa) della letteratura italiana della “Profe” Antonella Landi (Mondadori, 15 euro), che propone una nuova visione (con ironia tipicamente toscana) dei mostri sacri delle lettere. Conversazioni a Firenze (Pagliai Editore, 9 euro) a cura di Andrea Spini, ha creato controverse riflessioni sulla figura di Mario Luzi, mentre di fresca uscita è Federigo Tozzi (Bibliografia e informazione,
20 euro) a cura di Riccardo Castellana, Paola Salatto e Antonello Sarro. Da un’istituzione e, insieme, editore d’eccezione com’è l’Accademia della Crusca possiamo invece focalizzare l’attenzione sull’origine e lo sviluppo della lingua italiana in L’italiano e il mare. Approdi e partenze, esplorazioni e commerci, industrie, paesaggi e amori nella lingua ponte del Mediterraneo (autori vari, 25 euro). Ci sono poi i saggi d’arte. Michelangelo pittore di Cristina Acidini Luchinat (Federico Motta editore, 135 euro) racconta il percorso artistico di Michelangelo dalla formazione agli affreschi nella Cappella Paolina; Raffaello: la Madonna del Cardellino restaurata, a cura di Marco Ciatti e Antonio Natali (Mandragora 16 euro), ricostruisce la storia e il lungo restauro del capolavoro con saggi critici appassionanti come un romanzo (bellissime le fotografie). Con Francesco Bonami e Lo potevo fare anch’io (Mondadori, 15 euro) un viaggio nell’arte contemporanea. Senza pregiudizi.
Giacomo Puccini
Luoghi e sentimenti