Favole da mangiare
L’Espresso napoletano, 01-10-2009, Giovanni Leone
Ho riscoperto un libricino delizioso, fatto con passione e amore, per l’infanzia, per la cucina. Loredana Limone inventa una nuova parola e inaugura un genere letterario. Vi siete mai chiesti cosa fece Cenerentola della grossa zucca che si ritrovò tra le mani al posto della bellissima carrozza allo scoccare della mezzanotte? E i sette nani del cestino con le succose mele trovato accanto a Biancaneve addormentata? Semplice: si misero ai fornelli per preparare quei gustosi manicaretti che oggi la nota gastronoma Loredana Limone svela in un originalissimo volume: Il fagiolo magico e altre fiaboricette, con fantastiche illustrazioni
di Walter Bini. Saranno Biancaneve, Cenerentola, Raperonzolo, Pelle d’asino e Pinocchio a guidare grandi e piccini alla scoperta di piatti originali e innovativi, tutti basati su ingredienti genuini che solitamente i ragazzi mangiano malvolentieri, ma che sono invece fondamentali per la loro crescita. In breve, il volume offre alle famiglie divertenti variazioni culinarie delle fiabe classiche, le più note e amate, ciascuna seguita da un apparato di ricette da preparare con e per i bambini e basate sugli ingredienti della storia stessa. Si scopre così un modo particolarmente efficace per avvicinare i piccoli
a una nutrizione sana, corretta e variata, dimostrando loro anche quanto li si ama.
Loredana Limone, esperta gastronoma, esordisce come autrice nel 2002 con la raccolta di fiabe Il trenino Arlecchino e altre storie, cui hanno fatto seguito diverse espressioni della sua versatile personalità: La cucina del Paese di Cuccagna (2003), Mangiare in Cascina (2004), Mosaici d’amore (2007), Lo zucchino d’oro (2008), Gustar el Levante por el Ponente (2008). Ha ideato e conduce il laboratorio di scrittura creativa gastronomica “Sapori letterari” di cui ha curato l’omonima antologia (2008).
Il fagiolo magico e altre fiaboricette