Giacomo Puccini. Luoghi e sentimenti
I ‘Fochi’ della San Giovanni, 01-02-2008, ––
Questa II edizione ampliata – con cd contenente brani pianistici di Domenico e Giacomo Puccini eseguiti dal maestro Giuseppe Tavanti – non è soltanto un omaggio a Giacomo Puccini a 150 anni dalla sua nascita, ma anche una rievocazione della vita del maestro nei luoghi prediletti e attraverso le persone amate. Grande spazio viene dato alla sua formazione, ai suoi rapporti con i familiari e, in particolare, con la madre Albina. Il volume evidenzia gli ambienti lucchesi
e più in generale toscani, dove Puccini trascorse gran parte della sua esistenza e dove compose opere rimaste immortali. così troviamo l’amatissima Torre del Lago; Lucca, che in Puccini suscitò sempre sentimenti contrastanti; poi ancora la Valdinievole, dove si ritirò a comporre la Bohème; Bagni di Lucca, dove lavorò alla Fanciulla del West e alla Turandot; Montecatini, dove, sulla scia di una moda inaugurata da Giuseppe Verdi, il
maestro incontrava tutto il bel mondo dei musicisti, dei cantanti, dei compositori. Infine l’Abetone e cutigliano, luoghi sia di relax che di febbrile lavoro per Puccini, che vi si rifugiava quando l’estate diventava insopportabile nella sua villa in riva all’adorato lago. Attraverso documenti, testimonianze e lettere si ripercorre la composizione di alcune delle principali opere del maestro e si evidenziano le sue grandi passioni: la caccia e i motori.
Giacomo Puccini
Luoghi e sentimenti