Leonardo Libri | Firenze | Scheda Libro

The Hall of Geographical Maps in Palazzo Vecchio
Caprice and Invention of Duke Cosimo

Polistampa, 2014

A cura di:

Paola Pacetti

Pagine: 36

Caratteristiche: ill. col., br.

Formato: 21x21

ISBN: 978-88-596-1446-3

Settore:

TL7 / Geografia, viaggio, guide

DSU1 / Storia

A4 / Arti minori

A1 / Storia dell’arte

€ 9,50

€ 10 | Risparmio € 0,50 (5%)

Quantità:
Edizione inglese

This illustrated edition shows the Earth as it was known in the sixteenth century through the maps and images of the Map Room in the Florentine Palazzo Vecchio. Different contributions (by Monica Consoli, Massimo Marcolin, Paola Pacetti, Valentina Zucchi) examine in particular the 53 panels depicting various countries as well as the large central globe. The volume refers to various selections of marvelous or peculiar images included in the room’s decorations, which together with the maps reflect the cosmological view of the world and its history during the time of Cosimo Medici I.
«This invention and caprice was conceived by Duke Cosimo to bring together all of the things of Heaven and Earth, correctly and without error, and to be able to see and measure them, both separately and all together, for those who delight in studying this wonderful profession…» (Giorgio Vasari)

1st Italian edition: June 2007
2nd Italian edition: November 2017

1st English edition: December 2014
1st reprint: November 2022

La pubblicazione raccoglie i risultati di un’ampia ricerca effettuata nel corso del 2005 e del 2006 da un gruppo di lavoro interdisciplinare sulla Sala delle Carte geografiche di Palazzo Vecchio, la più antica e importante dell’Occidente per quanto concerne la rappresentazione del mondo conosciuto nella seconda metà del XVI secolo. La sala, che nelle intenzioni degli artefici avrebbe dovuto costituire una macchina conoscitiva di inaudita complessità, finora non era mai stata fatta oggetto di studi specifici. La sua configurazione decorativa venne ideata fra il 1562 e il 1563 da Cosimo I de’ Medici e da Giorgio Vasari, con il contributo dei cosmografi di corte don Miniato Pitti e frate Egnazio Danti. In questa sala, definita dal Vasari “capriccio et invenzione nato dal duca Cosimo per mettere insieme una volta queste cose del cielo e della terra giustissime e senza errori”, si possono ammirare 53 tavole e al centro dello spazio il grande globo terrestre, del diametro di due metri e dieci, opera di frate Danti. Il volume mostra una selezione delle molte meraviglie e curiosità tratte dal ricchissimo repertorio dei cartigli che accompagnano le mappe della Sala e che permettono di capire come veniva concepito il mondo, o meglio la parte di mondo conosciuta.

Testi di Monica Consoli, Massimo Marcolin, Paola Pacetti, Valentina Zucchi.

Formato PDF