Giuseppe Mirabella

Nato a Rodi, in Grecia, nel 1948 da padre italiano e mamma greca, dovette lasciare da esule il possedimento di famiglia. Quest’ultima si stabilì a Milano, dove Giuseppe si è laureato in Economia e Commercio e per vent’anni ha svolto una carriera internazionale nel campo della finanza, fra imprese e banche. Nel 1986 ha fondato l’A.I.E. - Associazione Italiana Ex libris, divenendone il primo Presidente e direttore della sua rivista «Ex libris. Rivista italiana di xilografia, ex libris e piccola grafica», a cui è seguita «Ex libris. Arte, storia e cultura del libro» e nel 2004 la nuova serie di «Ex libris». Nel frattempo aveva lasciato l’attività finanziaria diventando libraio antiquario ed editore, scrivendo e pubblicando una decina di opere, nonché svariati articoli in riviste specializzate.
Nel 1994 ha organizzato a Milano il XXV Congresso Internazionale dell’Ex libris, promuovendo quattro grandi mostre e pubblicandone i relativi cataloghi, diventando anche presidente della FISAE, la federazione che riunisce tutte le associazioni exlibristiche nazionali. L’anno seguente è nata una rivista più prettamente bibliofila dal titolo «Biblio», tutta incentrata sull’estetica del bel libro, stampato a regola d’arte, secondo tradizione e ben illustrato. Per i suoi meriti exlibristici ha ottenuto dalla FISAE due Certificate of Honour: il Gianni Mantero nel 2003 e l’Helmer Fogedgaard nel 2011 per “outstanding contributions to bookplate activities…”. Xilografo egli stesso, ha pubblicato 4 cartelle dei suoi ex libris, che considera i suoi errori giovanili.

A cura di Giuseppe Mirabella