Mostra a cura di Roberto Cardini e Paolo Viti

Coluccio Salutati e Firenze
 Ideologia e formazione dello Stato
EDIZIONI POLISTAMPA

 

La mostra attraverso numerosi documenti dell’Archivio di Stato di Firenze, darà conto dell’attività della Cancelleria fiorentina al tempo del Salutati. Volendo privilegiare la dimensione politica, civile ed etica del Cancelliere verranno esposti i registri delle Consulte e Pratiche, le lettere pubbliche, gli atti amministrativi, le dichiarazioni di guerra e di pace: materiale documentario da cui emerge non solo la storia politica e civile della Firenze tardo trecentesca, ma i suoi legami con il resto d’Italia e d’Europa ed il ruolo cardine svolto dal medesimo Salutati, dal 1375 al 1406, anno della sua morte. Se pannelli e didascalie illustreranno il significato delle singole sezioni e dei singoli documenti, (in modo da guidare il visitatore nei meccanismi della cancelleria, nelle questioni storico-politiche, negli sviluppi ideologici e pratici della formazione dello Stato fiorentino), le opere pittoriche e scultoree, consentiranno di seguire visivamente il percorso di Coluccio dalla natia Valdinievole alla Firenze delle Arti e delle grandi famiglie.
Il catalogo, pubblicato dall’editore Pagliai Polistampa, illustrerà in modo appropriato sia i documenti che le opere d’arte corredate da ampie schede, mentre il settore dedicato al tema della «florentina libertas» e all’ideologia antitirannica, non contemplato nell’esposizione diventa nella pubblicazione sottofondo ideologico generale e comune alle diverse sezioni.

9 dicembre 2008 - 14 marzo 2009
Archivio di Stato di Firenze
Viale Giovine Italia 6, Firenze

Ingresso gratuito

Pubblicazioni correlate: