Leonardo Libri | Firenze | Scheda Libro

Prima

Noripios, 2012

Pagine: 112

Caratteristiche: br.

Formato: 15x21

ISBN: 978-88-906603-1-3

Settore:

L2 / Romanzi

€ 8,50

€ 10 | Risparmio € 1,50 (15%)

Quantità:
Premio Xavier Villaurrutia, 1989

A metà degli anni ’60 una bambina della borghesia messicana si trova a vivere un periodo di diversi anni, che si aggrovigliano tra loro senza una linearità razionale, in cui il mondo fantastico e fantasioso che caratterizza l’infanzia sembra prendere il sopravvento su di lei. Cercherà vari e diversi rimedi (strappati anch’essi alla fantasia) per vincere, o quanto meno contrastare, la paura che invade il suo mondo, fino all’inevitabile capitolazione, scritta nel suo stesso destino.
Un racconto personale che si libera del vissuto privato, pur mantenendolo fino alla fine, per farsi racconto di ciascuno.

Carmen Boullosa, autrice che ama sperimentare varie forme espressive e piani temporali, mescolando più piani e stili all’interno della stessa opera, ci racconta, affidandosi ai ricordi, la sua infanzia, paradigma che può riferirsi all’infanzia di tutti e tutte; quel periodo breve e destinato alla precoce morte dalla Natura stessa, ma che merita sempre di essere ricordato, se non rivissuto, per cercare di capire da dove veniamo e che cosa ci ha fatto quel che siamo nella nuova vita che ci aspetta “da grandi”.

Edizione originale: Antes, Editorial Vuelta, Coyoacan México, 2005
I edizione italiana: giugno 2012 (traduzione David Iori)