Leonardo Libri | Firenze | Scheda Libro

Fernando Casalini
Forma e colore

Polistampa, 2012

A cura di:

Arturo Cerra

Giovanni Pallanti

Pagine: 72

Caratteristiche: ill. col., br.

Formato: 24x22

ISBN: 978-88-596-1054-0

Collana:

Cataloghi dell’Accademia delle Arti del Disegno, 68

Settore:

A2 / Arte moderna e contemporanea

Vedi:

Fernando Casalini

€ 17,00

€ 20 | Risparmio € 3,00 (15%)

Quantità:
Il catalogo della mostra allestita a Firenze presso la Sala Esposizioni dell’Accademia delle Arti del Disegno (3-29 marzo 2012) riproduce 31 oli su tela e 13 sculture di Fernando Casalini, è introdotto da testi critici (di Domenico Viggiano e dei curatori) e concluso da una breve biografia e “album fotografico” dell’artista.

Il sigillo poetico e artistico di Fernando Casalini potrebbe essere racchiuso nei versi di uno dei più grandi poeti del Novecento, Sandro Penna: “Vivere vorrei addormentato dentro il dolce rumore della vita”. Allievo di Crocetti e, soprattutto, di Boninsegni all’Accademia delle Belle Arti di Firenze, ha mantenuto un’impronta classica nella scultura che però raggiunge in lui dei livelli estetici raffinatissimi, in un’atmosfera di malinconia che ne contraddistingue la produzione scultorea. Impresa non facile perché nella scultura trionfa spesso la tecnica, mentre nell’opera di Casalini queste opere, principalmente nei ritratti, manifestano tutta la loro umanità. Come pittore, si può dire che la sua vena creativa ha due radici: una nel figurativo espressionista e l’altra nel surrealismo. La pittura di Casalini non è frutto di una corrente artistica ben determinata. La sua originalità consiste nel saper fondere con grande sensibilità poetica due mondi pittorici apparentemente contrapposti, come in verità lo sono l’espressionismo e il surrealismo.
“Un artista e un uomo particolare”: questo è Fernando Casalini per Giovanni Pallanti, “una grande anima che percepisce la drammaticità dell’esistenza dell’essere umano, con la dolcezza e l’ingenuità di un bambino intelligente che sa soffrire e gioire in uno straordinario rapporto improntato alla bontà con gli altri esseri umani. Certamente Fernando Casalini entrerà nella Storia dell’arte toscana e italiana di questi tempi; ma ha anche molte probabilità di finire – quando sarà la sua ora – in Paradiso”.
Vedi anche: