Leonardo Libri | Firenze | Scheda Libro

Evoluzione della caccia al cinghiale in Toscana

Polistampa, 2006

Pagine: 80

Caratteristiche: ill. b/n e col., br.

Formato: 17x24

ISBN: 978-88-596-0011-4

Settore:

S3 / Scienze

SS1 / Politica

SS2 / Economia

TL2 / Sport, giochi

TL6 / Natura, ambiente

€ 8,50

€ 10 | Risparmio € 1,50 (15%)

Quantità:
Il libro offre una lettura della caccia al cinghiale in Toscana basata su molteplici modi di osservarla e studiarla, fornendo utili informazioni su tutti gli aspetti ad essa inerenti: le norme di sicurezza, le varie tecniche venatorie, le modalità di gestione, censimento e abbattimento delle popolazioni.
Partendo dalle origini e dalle più antiche tradizioni, il testo traccia una storia completa della caccia all’animale più caratteristico del mondo venatorio toscano, prediletto da un terzo dei cacciatori della regione: dal mondo etrusco e romano al Medioevo, dall’Età moderna agli anni della Rivoluzione francese, dall’Età contemporanea fino alle soglie di questo nuovo millennio. Il saggio descrive inoltre l’attuale situazione del popolamento e della caccia in Toscana, in virtù dei cambiamenti avvenuti nel secondo dopoguerra, in particolare nel rapporto fra società contadina e sfruttamento agricolo del territorio.
La tendenza del cinghiale a riprodursi si ripercuote inevitabilmente sull’impatto con l’ambiente: vengono pertanto analizzati i danni che le popolazioni di questo animale provocano all’agricoltura regionale, inquadrandolo e definendolo scientificamente secondo classi di età, ciclo biologico, aspetti ecologici.