Leonardo Libri | Firenze | Scheda Libro

Fiorentinismi soliti usarsi dalla bassa gente
Raccolta ragionata di antichi idiotismi nella parlata, nei canti popolari, nei giochi infantili della Firenze granducale

Polistampa, 2005

Pagine: 232

Caratteristiche: ill. b/n, br.

Formato: 15x21

ISBN: 978-88-8304-967-5

Settore:

L1 / Studi, storia della letteratura

SS7 / Cultura popolare

€ 11,05

€ 13 | Risparmio € 1,95 (15%)

Quantità:
3° migliaio di copie

“Gran bella cosa è l’esser toscani, ma ancor di più è l’appartenere a quel tipo di fiorentini che si possono vantare di essere i primi per toscanità e che conservano ancora nel parlare quel vernacolo che fu di Cecco Angiolieri, di Franco Sacchetti e quindi del Lasca, che poi è lo stesso gergo dei trippai, delle ciane, dei beceri, della gente di San Frediano, cioè la parlata sboccata, insolente, allegra, a bocca aperta e a mele strette” (dalla prefazione dell’Autore).
I edizione: novembre 2005
I ristampa: ottobre 2006

Formato PDF