Leonardo Libri | Firenze | Scheda Libro

Centro di Ricerca Documentazione e Promozione del Padule di Fucecchio
Uomini del Padule
Lavoro, vita, tradizioni nel Padule di Fucecchio dal Medioevo a oggi

Polistampa, 2003

A cura di:

Andrea Zagli

Pagine: 230

Caratteristiche: ill. b/n e col., cart.

Formato: 17x24

ISBN: 88-8304-671-4

Settore:

DSU1 / Storia

SS5 / Antropologia

SS7 / Cultura popolare

TL6 / Natura, ambiente

€ 15,68

€ 16.5 | Risparmio € 0,83 (5%)

Esaurito

Il libro potrebbe non tornare disponibile
Quantità:
“Questa volta il testo che ho l’onore di presentare ci mostra soprattutto il padule che interagisce con l’uomo, che forma una cultura legata all’utilizzo delle sue risorse.
A parte i grandi signori, proprietari terrieri, è la popolazione che, in modo dinamico, si confronta con il proprio ambiente e ne trae risorse.
Tutto il territorio circostante ha come riferimento principale il padule: nella zona umida si pesca, si lavora e si caccia; in padule si parla e si canta, si ride e si piange, si vive e si muore; il padule comunica, unisce e divide, è una via ed una barriera, è un rifugio e una trappola.
I saggi, le fotografie d’epoca e le interviste, che costituiscono la parte centrale dell’opera, ci raccontano di come per secoli il padule ha interagito con i padulani e li ha influenzati, e di come loro hanno influenzato il padule.
Quella del padule è una storia di fragili equilibri e di modifiche lente e naturali, ma anche di interventi radicali come l’antica trasformazione in un lago o le più recenti bonifiche, che continuano in forma strisciante anche ai nostri giorni” (Dalla Presentazione di Luigi Turini).

Introduzione di Andrea Zagli