Maria Sframeli

Laureatasi presso l’Università di Firenze, risulta vincitrice della borsa di studio concessa dalla Fondazione ‘Roberto Longhi’ per due anni consecutivi.
Nel 1978 inizia la carriera nel Ministero dei Beni Culturali alla Biblioteca Marucelliana di Firenze, incaricata di studiare il prestigioso fondo di disegni e incisioni, pubblicando poi il catalogo della mostra Disegni e incisioni della raccolta Marucelli (Firenze, 1983).
A seguito delle competenze maturate in ambito universitario redige il catalogo dei gioielli medicei I gioielli dell’Editrice Palatina al Museo degli Argenti, (Firenze, 1988) e in anni più recenti è curatrice della mostra I Gioielli dei Medici dal vero e in ritratto (Firenze, 2003 - 2004)
Dedica la specializzazione e diversi anni allo studio delle trasformazioni urbanistiche di Firenze alla fine dell’Ottocento, studi confluiti nel volume Il centro di Firenze restituito. Affreschi e frammenti lapidei nel Museo di San Marco (Firenze, 1989), segnalato al ‘Premio Salimbeni’ per la Storia e la Critica d’Arte. Pubblica inoltre numerosi studi sulla pittura fiorentina del Quattrocento e di altri argomenti vari fra i quali I codici miniati del Tesoro di Santa Maria all’Impruneta (Firenze, 1990), L’agricoltura e il paesaggio italiano nella pittura dal Trecento all’Ottocento (Firenze, 1995).
Partecipa a importanti mostre fra le quali Splendori di pietre dure. L’Arte di Corte nella Firenze dei Granduchi (Firenze, 1988), L’età di Masaccio. Il primo Quattrocento a Firenze (Firenze, 1990), Maestri e botteghe. Pittura a Firenze alla fine del Quattrocento (Firenze, 1992), L’officina della maniera. Varietà e fierezza nell’arte fiorentina del Cinquecento fra le due repubbliche 1494-1530 (Firenze, 1995), Magnificenza alla corte dei Medici. Arte a Firenze alla fine del Cinquecento (Firenze, 1997 - 1998), Il mito di Europa, da fanciulla rapita a continente (Firenze, 2002 - 2003).
Ha curato, in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri la mostra organizzata per gli eventi di ‘Italia in Giappone 2001’, Il Rinascimento in Italia. La civiltà delle Corti (Tokyo, 2001) e sempre per il Giappone ha realizzato la mostra Firenze 1330. Alle origini dello ‘stile fiorentino’ (Tokyo, 2004); per l’ingresso di Cipro nella Comunità europea ha realizzato la mostra Il mito di Afrodite (Nicosia, 2003) con opere delle Gallerie fiorentine.
Attualmente riveste l’incarico di Direttore del settore Documentazione della Soprintendenza per il Polo Museale Fiorentino (Ufficio Ricerche, Ufficio Catalogo, Archivio Storico), è responsabile del patrimonio delle Gallerie fuori sede ed è Vicedirettore del Museo degli Argenti.

di Maria Sframeli
  • Edizioni Polistampa

    Firenze 1966: Storia, Arte e Letteratura

  • Pagliai Editore

    Buone letture per tutti!

  • Sarnus

    Toscana: Arte, Cultura e Natura

  • Teatro Niccolini

    Il più antico di Firenze

  • Eventi Pagliai

    Comunicazione, Mostre e Servizi Culturali

  • Leonardo Libri

    50 Editori, 4.000 Libri, 50.000 Clienti