Omori Kunihiko

Kunihiko Omori nasce nel 1943. Appartenente a un’antica famiglia di samurai, segue inizialmente le orme del padre e intraprende la carriera nel settore bancario, per poi dedicare sempre più tempo alla pittura, arte di cui ha appreso i rudimenti all’età di nove anni. A partire dal 1995 visita Firenze almeno una volta all’anno, realizzando en plein air numerosi dipinti ad olio che ritraggono vedute e scorci della città.
“Uso i miei cinque sensi e cerco di capire le varie scene: luce, vento, nuvole, pioggia, profumo e suolo. Instauro un dialogo con oggetti che non sono cambiati da centinaia di anni e che alla fine torneranno alla natura”.

Vedi anche