Mihail Jurevič Lermontov

Mihail Jurevič Lermontov (1814-1841) fu il più puro dei poeti romantici russi. Ucciso in duello a soli 27 anni ebbe una vita intensa e uno spirito ribelle. La sua lirica, profonda e appassionata, infuse nuova energia nella lingua e nella letteratura russa. Discepolo del grande Aleksandr Puškin, Lermontov definì se stesso “il Byron dall’animo russo”. Accanto a versi squisitamente musicali e ricchi di espressività scrisse opere in prosa: drammi e racconti tra cui spiccano quelli raccolti in Un eroe del nostro tempo, in cui la sua generazione si riconobbe. Per l’analisi dei sentimenti dei personaggi, Lermontov fu considerato il primo grande realista a sfondo psicologico della letteratura russa.

di Mihail Jurevič Lermontov