Lorenzo Curti
Lorenzo è nato a Massa il 17 agosto 1993 ma vive a Livorno da decisamente troppo tempo. Frequenta l’ultimo anno del liceo classico Niccolini Guerrazzi. Non sapendo bene se scrivere tutto o niente di se stesso, che è poi la stessa cosa, si limita a riportare che gli scrittori preferiti sono Pier Paolo Pasolini, T.S. Eliot, Ezra Pound, Rainer Maria Rilke, Vladimir Majakowskij, Cesare Pavese, Tommaso Landolfi e Marcel Proust. Preferendo in realtà nettamente la poesia alla prosa, ha vinto nel 2011 il primo Premio Bolognesi appunto per la poesia e nel 2012 il Premio speciale della Provincia allo stesso concorso. Crede sinceramente che la poesia e la scrittura in generale siano lo strumento migliore per fare politica, e quindi per convivere e dialogare con gli altri in questa democrazia che sta svanendo, a suo parere, in una terribile desolazione. È profondamente antidogmatico e libertario.
di Lorenzo Curti