LUIGI ZANGHERI
presidente dell’Accademia delle Arti del Disegno
è lieto di invitare la S.V.

all’inaugurazione della mostra

ANTONIO ANDREUCCI
Incantamento

Sabato 6 febbraio 2010, ore 17.00

La mostra resterà aperta dal 6 al 26 febbraio 2010
presso la Sala delle Esposizioni dell’Accademia delle Arti del Disegno
piazza San Marco, Firenze
con orario 9-13 e 17-19 nei giorni feriali
e 10-13 nei giorni festivi
Lunedì chiuso

Catalogo della mostra allestita dal 6 al 26 febbraio 2010 presso l’Accademia delle Arti del Disegno di Firenze.
Il volume illustra le più significative opere degli ultimi dieci anni, eseguite su cartoncino con pastelli a olio. Protagonista è una natura solitaria, dove la presenza dell’uomo è sottesa nelle ordinate geometrie delle tessiture o nelle occasionali architetture mimetizzate nella campagna.
Il rapporto tra Uomo, Natura e Architettura è osservato e trasposto su carta con la cura di un neo-vedutismo d’autore nelle riconoscibili inquadrature delle morfologie collinari della Val d’Orcia e delle distese della Maremma e della Romagna. Mosso da uno spirito di continua rifondazione disciplinare, Antonio Andreucci conta una significativa esperienza pittorica con una produzione di quadri a pastello in cui rivive l’atmosfera dei paesaggi della campagna toscana e romagnola. L’incredibile sensibilità per la trasposizione pittorica di luci e colori dell’ambiente naturale si ritrova con forza nell’approccio ai temi architettonici: dalle soluzioni formali, all’inserimento ambientale, ma soprattutto nel trattamento dei materiali e delle loro
texture che vengono esaltate dalle giustapposizioni materiche e cromatiche. Il disegno, la pittura, la composizione si fondono così in un’unica sensibilità d’artista.